Archivio mensile:novembre 2012

Regali

Standard

Il 22 Novembre è caduto (è il caso di dirlo) il mio 35/esimo(trentacinquesimo) compleanno.

Esattamente come è stato quando ho compiuto 25 anni, che ho aperto gli occhi la mattina e ho pensato che i 30 erano piu vicini e i 20 ormai lontani, anche questa volta mi sono svegliata con la consapevolezza che ero più vicino ai 40 che ai 30 (salvo poi sentirmi dire in ufficio che loro sono o piu vicino ai 50 o peggio, ai 60 e mi sono sentita subito meglio :p)

per fortuna la giornata poi è andata in ripresa, concludendosi con una bella cenetta romantica con il marito il cui regalo era gia di mia proprietà perchè non ha resistito ad aspettare il 22 (uno splendido ereader!)

la cosa piu tenera di questo compleanno che sarà per sempre ricordato come il primo in compagnia di mio nipote, è stato sentirmi cantare “tanti auguri zia Anna”  Emozioni a go go :))

Ma poi..siccome ho delle amiche Wonder, le emozioni non sono finite li….

provenienza Trieste, ho aperto un pacco che conteneva queste meraviglie

Ma quanto mi conosce Francesca????

ho un debole per le sue borse… ma chi non lo ha?????

e poi..adoro impiastricciare con i tortini ….. dolci o salati non fa differenza….

mi piace mischiare gli ingredienti e  sperimentare!!!!! ora avrò un sacco di ricette su cui fare affidamento 🙂

e poi… ma lo vedete quell’attrezzo??????

io ho spalancato la bocca!!! per fare i cornetti! troppo figo!!!! non dovrò piu prendere le misure sulla pasta sfoglia :)))))))))) Grazie Francy!!!

e poi… ho scartato Ilaria in aeroporto…. cioè… ho prelevato la WS Ila a Ciampino e ho scartato il suo regalo qui con me a casa (che permettetemi, è il regalo piu bello in assoluto averla avuta qui!!!)

il regalo di Ila

chi di voi indovina quale delle due è funzionante????

direste mai che una delle due è un salvadanaio??? sembrano mamma e figlia… o magari.. visto l’età della mia Singer, una trisnonna e nipotina :pp

guardate la piccolina come è piena di dettagli… SPLENDIDA!

Grazie ancora cara!

E poi… ho la prospettiva, bellissima di rivedere la riccia a fine mese!!!!!

Si poteva desiderare un compleanno piu bello????????

no, no e ancora no

🙂

 

A.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Passion Broderie_part 2

Standard

… continuo imperterrita….

desidero finirlo con tutta me stessa….

mi prendo cura di questo ricamo tra una tappa e l’altra dei sal (2.. che vi credete) che ho per le mani….

Scoprite le differenze 🙂

 

… 15 Ottobre …

 

… 15 Novembre …

LE WONDER PIGOTTE!!!!

Standard

Sioriii e sioreeee ecco a voi le fantastiche 4 in formato bamboloso…

 

Image

sono opera delle 3 wonder piu’ wonder del mondo: Anna, Francy e Rosi !!!  Le mie cucciole in occasione del mio q….. ehhmmm ennesimo compleanno :-pp (si sappia solo che la “scadenza” era importante) hanno visto di rendere omaggio al nostro quartetto (cetra?? :-p ), cosa che desideravo da tempo…. io le adoro e voi??? la mia pigotta avrebbe anche un meraviglioso paio di occhiali fatti da Anna che però mi si sono staccati …vedrò di provvedere al più presto al riassemblaggio 😉 …. ecco ora sono una wonder più “vecchia” ma tanto felice :-)))

Odor di cioccolato

Standard

Questa è senza dubbio la crostata che maggiormente mi solletica il palato e viene richiesta a gran voce da mio marito e da mia cognata Federica.

Ho un libro che si intitola Cioccolato -tutte le ricette

e quando per la prima volta l ho sfogliato sono rimasta stordita e assai confusa!

biscottini?creme al cucchiaio?torte???

ahhh che bel dilemma

ma poi…. è arrivata la pagina 103

“Crostata cioccolato bianco e ricotta”

– stampo da 20 cm –

Per la base:

biscotti secchi al cioccolato, 150 gr (io con il mio da 26 metto 250 gr.)

burro, 80 gr (io con il mio da 26 metto 120 gr)

Per la crema:

cioccolato bianco, 250 gr

uova, 2

zucchero, 100 gr

ricotta, 1/2 kg

essenza di vaniglia, una fialetta

Per guarnire:

cioccolato fondente

ma non sentite gia l’acquolina in bocca???

mentre la cucinavo ho pensato che sarebbe stato  bello condividere con voi la meraviglia di questa crostata…

certo, non è il massimo per chi come me combatte sempre contro la bilancia… tant’è che di questa che vedete nella foto mi sono concessa solo un pezzetto davvero davvero piccolo, e invece della penultima sfornata, che mio marito ha portato a lavoro, mi sono accontentata del profumino!

allora…. siete pronti per tuffarvi nelle delizie del palato???

Per prima cosa munitevi di biscotti secchi al cioccolato, vanno bene qualsiasi..

ovviamente come in qualsiasi ricetta, piu utilizzerete prodotti di qualità e migliore sarà il risultato finale 🙂

Prendete del burro e fatelo fondere lentamente.

Poi, prendete un bel mixer, tritate i biscotti e unite il burro fuso

adesso viene il bello……

prendete uno stampo a cerniera, io ne ho uno da 26, imburratelo e mettete il composto che avete ottenuto nello stampo e livellate bene … cosi

e cosi sistemata, mettete in frigo…

Guardate l’orologio perchè dovrete  lasciarcela almeno un’ora  ma nel frattempo non battete la fiacca e provvedete a lavare gli attrezzi utilizzati perchè vi serviranno presto per lavorare la ricotta e il cioccolato bianco!!!

per ciò, guardate l’orologio e lavateeeeeeeeee

Ora mischiate gli ingredienti rimasti, uova, ricotta, zucchero e una fiala di essenza di vaniglia

a questo punto, togliete la cioccolata dal frigo (andava li, l’avevo scritto?!?!?!) e sminuzzatela per farla fondere a bagnomaria, ovviamente, piu piccole saranno le scagli

e piu facilmente si scioglierà il cioccolato

Una volta sciolto, potete versare il cioccolato nel mixer cosi da amalgamarlo al composto di ricotta che attende a braccia aperte la dolcezza del cioccolato

A questo punto se siete state la passo coi tempi l’orologio dovrebbe segnare quest’ora qui, proprio quell’ora  che serviva alla nostra base per stare al fresco!

ovviamente, affinchè il risultato sia come il mio,  dovrete rispettare proprio questa stessa fascia oraria, e mettervi in cucina il giovedi mattina, ma che sia festivo, mi raccomando, cosi come ho fatto io, altrimenti la crostata non verrà bene (Scherzetto :pp)

Torniamo alla crostata perchè ormai ci siamo, e io ho di nuovo l’acquolina in bocca 🙂 tirate fuori la base dal frigo e ricopritela con la crema ottenuta e infornate a 180°

Ora, il ricettario dice che la crostata deve stare in forno per circa un’ora e di farla raffreddare nel forno spento.

NON FATELO, io ho provato una delle primissime volte e sopra si è tutta spaccata. Mi son data una spiegazione però perchè per ogni cosa (o quasi) c’è un motivo…

Lo stampo indicato è da 20, quindi 6 cm piu piccolo del mio,  è possibile perciò che la farcia risultando sicuramente piu alta impieghi un po di piu a cuocere e per tanto se resta in forno non ci fa nulla

io invece con lo stampo da 26, ho modificato le dosi della base ma non quelle per la crema che quindi dopo un’ora è gia bella che cotta 😀

il risultato quasi finale è quello della prima foto.

se volete potete guarnire ma con cioccolato fondente perchè il composto è dolce di suo.

La crostata va servita fredda.

vedrete che sarà un successone e che, mentre i vostri fianchi, se avessero parola, vi malediranno, i commensali vi chiederanno non la ricetta, ma di rifarla 😀

Sperimentate!